Questo sito usa i cookie per fornirti un'esperienza migliore. Cliccando su "Accetta" saranno attivate tutte le categorie di cookie. Per decidere quali accettare, cliccare invece su "Personalizza". Per maggiori informazioni possibile consultare la pagina Cookie policy.

PersonalizzaAccetta
CHIUDI
  • Come vendere su Zalando: gli strumenti indispensabili

    Pubblicato il 20.06.2024

    Come vendere sul marketplace di Zalando

    Lavori nel settore della moda? Allora potresti considerare l’idea di vendere su Zalando. Prima di capire come si diventa affiliati e come proporre al meglio la propria merce, facciamo una breve panoramica sul colosso multibrand tedesco.

    Con quasi 50 milioni di clienti attivi in Europa, Zalando è una grande risorsa per tutti i commercianti che vogliono crescere e investire nella vendita online. L’affiliazione, infatti, consente di raggiungere una clientela più vasta e interessata a uno specifico settore di nicchia - quello della moda - offrendo notevoli chance a chi realizza una vetrina virtuale su questo canale.

    Un biglietto da visita interessante, e che non lascia di certo indifferenti. Ma come ci si può proporre come retailer su questo portale? E come si possono gestire gli ordini e le spedizioni al meglio?

    Vediamolo insieme in questa guida pratica che spiega perché conviene vendere su Zalando e come farlo usando il gestionale e-commerce Ready Pro e i suoi plugin aggiuntivi.

    Cos’è Zalando?

    Fondato nel 2008 da Robert Gentz e David Schneider con il nome di Ifansho - per il solo commercio online delle calzature - Zalando oggi è un marketplace verticale con un catalogo di prodotti molto vasto relativo al mondo della moda.

    Continua a leggere
  • Gestionale e-commerce per librerie e cartolerie

    Pubblicato il 21.05.2024

    Gestionale per e-commerce per libri

    Hai una libreria fisica e vendi anche online? Allora un gestionale per e-commerce dedicato al settore dei libri e della cartoleria può fare al caso tuo.

    Questo strumento avanzato, infatti, ti consente di organizzare il tuo lavoro ottimizzando i tempi e l’organizzazione interna, tua e dei tuoi collaboratori.

    Del resto, lo stesso Amazon nel 1995 ha iniziato la propria avventura con l'intento di vendere libri in tutto il mondo. E le ricerche di mercato più recenti dimostrano che le persone si affidano sempre più spesso ai negozi virtuali, anche per comprare libri.

    Per esempio, l’ultimo report di Osservatori.net dedicato agli acquisti online in Italia evidenzia che nel 2023 il mercato delle vendite degli e-commerce B2C ha fatto registrare 54,2 miliardi di euro (oltre 6 miliardi in più rispetto al 2022), con un incremento del +8% del settore editoria.

    Continua a leggere
  • Come vendere su IBS.it, il marketplace per libri e cartoleria

    Pubblicato il 20.05.2024

    Vendere sul marketplace di IBS.it, la più grande libreria italiana online

    Se hai una libreria e ti interessa il business online, puoi iniziare a vendere su IBS. Questo portale è infatti uno dei principali marketplace italiani a cui fare riferimento se ti occupi di questo settore.

    Attivo da oltre 20 anni, IBS.it vanta una notevole esperienza nel mercato librario e non solo. Forte anche della collaborazione con il gruppo Feltrinelli e il Libraccio, il negozio virtuale si è ampliato con nuove interessanti categorie merceologiche tra cui: audiolibri, film, vinili, cartoleria, viaggi e idee regalo.

    Il target? Copre tutte le età; anzi, raggiunge un ampio pubblico che da anni si fida degli acquisti effettuati sul portale che, tra l’altro, gode anche di ottime recensioni riguardo alle spedizioni - veloci e attente - e al customer service.

    Tutte le premesse sono ottime per iniziare un percorso di collaborazione con il noto marketplace. Ma come si fa a vendere su IBS.it? Come si gestiscono gli ordini e le spedizioni per mantenere alto il gradimento degli acquirenti? In questa guida ti mostriamo come vendere sul marketplace di IBS utilizzando il gestionale e-commerce Ready Pro.

    Continua a leggere
  • Gestionale e-commerce per l'abbigliamento: come si usa

    Pubblicato il 29.03.2024

    Gestionale per e-commerce di abbigliamento

    Un gestionale per e-commerce dedicato al settore dell’abbigliamento è uno strumento fondamentale per organizzare il lavoro di un business che opera nel mondo della moda, per via delle specificità del settore.

    Ma perché prendere in considerazione la vendita online nel settore moda? Per esempio, perché i fashion e-commerce sono tra i negozi virtuali che, ogni anno, registrano una crescita del fatturato costante.

    Secondo l’ultimo report di Osservatori sugli acquisti online in Italia, infatti, nel 2023 il mercato delle vendite degli e-commerce B2C ha fatto registrare 54,2 miliardi di euro (oltre 6 miliardi in più rispetto al 2022) con un incremento del +7% del solo settore abbigliamento.

    Dunque, se lavori in questo campo, sia con un negozio fisico che online, questo è il momento giusto per investire in nuovi strumenti digitali - come un gestionale - per risparmiare tempo e ottimizzare le risorse, evitando errori e rotture di stock. Vediamo meglio perché un gestionale può veramente fare la differenza.

    Continua a leggere
  • Come vendere su ManoMano, il marketplace del fai-da-te

    Pubblicato il 28.03.2024

    Vendere sul marketplace di ManoMano

    Vendere su ManoMano è una scelta comune a molte aziende che commerciano articoli per il fai da te. Questo marketplace, infatti, è una grande vetrina online in cui le persone di tutto il mondo possono acquistare in totale sicurezza articoli per la casa, il giardinaggio e il bricolage, scegliendo tra oltre 1000 marchi differenti e oltre 16 milioni di referenze prodotto.

    Con questi numeri - e le recensioni positive degli utenti che si fidano del marchio - è facile capire perché molte realtà che commerciano queste tipologie di prodotto vogliono registrarsi come partner di ManoMano.

    Ma come si fa a vendere su questo famoso marketplace? E come si possono gestire gli ordini e le spedizioni al meglio? Vediamolo insieme in questa guida pratica che spiega perché vendere su ManoMano e come farlo attraverso il gestionale e-commerce Ready Pro.

    Cos’è ManoMano?

    Come abbiamo anticipato, ManoMano è un marketplace verticale che offre prodotti per il fai da te, sia per la casa che per il giardino. Nato in Francia nel 2013, oggi è uno dei negozi virtuali più noti per chi ha bisogno di prodotti in questo settore con categorie merceologiche che spaziano tra edilizia, pittura, giardino, cura degli animali, utensili, ferramenta, bagno, riscaldamento e climatizzazione, domotica e materiale elettrico.

    La ricerca Ecommerce Italia di Casaleggio Associati, sul mondo delle vendite online italiane, ha mostrato l’interesse crescente delle persone nei confronti degli acquisti online. Nel 2023 si è registrata una crescita del fatturato globale e-commerce del 19% e oggi quello dello shop online è un business su cui è bene investire.

    Andando più nello specifico, le aziende italiane che utilizzano ManoMano - tra quelle intervistate da Casaleggio Associati - sono il 7% (ricordando che questo è un marketplace verticale e non generalista, quindi specifico per un determinato segmento di mercato).

    Nel report, inoltre, ManoMano si trova al quarto posto della TOP10 dedicata ai marketplace.

    Continua a leggere
  • Gestionale per marketplace: vantaggi e utilizzi

    Pubblicato il 23.02.2024

    Vantaggi nell'utilizzo di un gestionale per marketplace

    Hai aperto un negozio virtuale su Amazon, Ebay, Eprice o Leroy Merlin? Allora un gestionale per marketplace può facilitarti il lavoro, permettendoti di concentrarti unicamente sulla vendita dei tuoi prodotti, lasciando che il software si occupi di allineare con pochi click i vari presidi di vendita, senza moltiplicare il tuo lavoro. 

    Una grande vetrina - sia verticale che generalista - può rappresentare, infatti, un'ottima soluzione per far crescere il business, a fronte del pagamento di una percentuale sul transato o un abbonamento mensile. 

    Il problema, però, nasce quando si devono gestire diversi marketplace: ciò significa moltiplicare le varie operazioni di gestione, dall'aggiornamento delle schede prodotto alle disponibilità, dalla gestione degli ordini a fatturazione, spedizione e resi.

    I benefici che si ottengono associandosi a diversi marketplace sono evidenti, in primis la possibilità di raggiungere più clienti, oltre ad agevolazioni sui costi di spedizione (se si decide di affidarsi a loro per le consegne della merce).

    Come si possono, però, ottimizzare i tempi? Come si può garantire rapidità e serietà, soprattutto quando si collabora con più realtà? In questo articolo vedremo perché un software dedicato ai marketplace è uno strumento letteralmente indispensabile per aumentare l'efficienza organizzativa e ottimizzare i tempi di lavoro.

    Continua a leggere
  • Gestire le spedizioni di un e-commerce: come funziona?

    Pubblicato il 22.02.2024

    Come gestire le spedizioni di un e-commerce

    La corretta gestione delle spedizioni di un e-commerce è sicuramente un punto di forza per un business online che funziona efficacemente. È un aspetto spesso sottovalutato, a torto, nella strategia di marketing.

    Il mercato, infatti, è sempre più esigente e le persone che ordinano un prodotto da un negozio virtuale vogliono riceverlo il prima possibile. Dietro a questo processo si celano una serie di operazioni necessarie che comprendono la scelta del packaging idoneo, la stampa dei documenti di trasporto, fino all’organizzazione con il corriere (e alla gestione dei resi e dell’eventuale insoddisfazione del cliente).

    La logistica, i tempi di spedizione e di consegna non vanno mai trascurati. Ci sono una serie di strumenti che possono aiutare molto nelle questioni logistiche, con finalità di velocizzazione e organizzazione di questa fondamentale parte della vendita online. Vediamo, quindi, come gestire le spedizioni di un e-commerce in modo pratico e celere.

    Come funzionano le spedizioni di un e-commerce e perché sono così importanti?

    Quando il venditore riceve un ordine e la conferma di pagamento, per spedire la merce solitamente segue questi passaggi:

    • Recupero dei prodotti in magazzino e contestuale aggiornamento delle disponibilità.
    • Packaging e imballaggio degli articoli.
    • Preparazione delle etichette per il corriere, dei documenti di trasporto e della fattura (o scontrino).
    • Consegna del pacco al corriere.
    • Eventuale gestione di resi.

    Continua a leggere
  • Vendita al banco e online: come organizzarla?

    Pubblicato il 23.01.2024

    Organizzare la vendita al banco e la vendita online

    Sono sempre di più i negozi fisici che, pur mantenendo la propria attività, hanno deciso di aprire anche uno shop virtuale per cogliere nuove opportunità di commercio. Per organizzare la vendita al banco e online, però, occorre mettere in pratica strategie ben precise e dotarsi degli strumenti giusti che possono aumentare il fatturato e ottimizzare le risorse.

    Vediamo quindi qualche consiglio utile per pianificare al meglio l’attività e come farlo, scegliendo i giusti strumenti che possono velocizzare e migliorare il lavoro.

    Vendita al banco: aumentare gli incassi con un gestionale

    Un cliente che decide di acquistare un prodotto o un servizio in un negozio fisico vive un’esperienza, dal primo momento in cui mette piede nell’attività fino all’uscita.

    Continua a leggere
  • Pagamento rateale e-commerce: quale sistema scegliere

    Pubblicato il 22.01.2024

    Introdurre il pagamento rateale in un e-commerce

    Se vendi online, il pagamento rateale per l’e-commerce è un servizio che devi assolutamente considerare per ridurre l’abbandono dei carrelli e incentivare le vendite.

    Puoi offrire, infatti, ai tuoi clienti la possibilità di acquistare ciò che desiderano, suddividendo la spesa in più quote - tipicamente tre - grazie a un metodo sicuro e pratico, che non andrà a pesare troppo sulle loro finanze.

    Come si può fare e quali sono i vantaggi di questa opzione di pagamento? Vediamolo insieme, scoprendo i sistemi migliori e come possono essere utili alla tua attività.

    Pagamenti rateali nei negozi online: cosa sono e come funzionano

    L’acquisto a rate è anche noto come “buy now, pay later” (BNPL) o “compra ora, paga dopo”. È un metodo di pagamento dilazionato che, in pochi click, realizza un piano di finanziamento a base mensile (solitamente 3 o 4 mesi) e senza interessi.

    In questo modo, i clienti usufruiscono di un servizio comodo e sicuro che permette loro di diluire la spesa, senza rinunciare o rimandare l’acquisto.

    Ma come funziona il pagamento rateale per un e-commerce? Il meccanismo è molto semplice.

    Il fornitore di pagamenti a rate (con un gateway noto come PayPal, per esempio) paga al commerciante l’intera somma al momento dell’acquisto, chiedendo poi le commissioni per il servizio. Per quanto riguarda il cliente, invece, l’addebito avviene direttamente sulla carta di debito, di credito o sul conto corrente nelle date concordate.

    A differenza dei classici prestiti con le finanziarie, la risposta è immediata e il pagamento a rate si può richiedere anche per piccole somme.

    È poi il provider a seguire tutto l’iter per l’approvazione delle transazioni; il cliente deve solo aprire un account e fornire le informazioni richieste.

    Bastano pochi minuti per la verifica dei dati e la valutazione per la concessione delle rate e, se l’esito è positivo, si procederà con il versamento delle quote nei tempi stabiliti.

    Continua a leggere
  • E-commerce: cos' un gateway di pagamento e come funziona

    Pubblicato il 19.12.2023

    Gateway di pagamento e-commerce: caratteristiche e costi

    I gateway di pagamento sono infrastrutture che consentono a un esercente / a un proprietario di e-commerce di accettare denaro ogni volta che una persona fa un acquisto, gestendo tutto il processo di incasso fino alla "Thank you page" in maniera sicura.

    Se stai realizzando un e-shop, quindi, devi scegliere il sistema di pagamento più idoneo alla tua attività valutando diversi fattori, come l'integrazione e la compatibilità con il sito web o il valore delle commissioni. Vediamo meglio di cosa si tratta.

    Cos'è un gateway di pagamento e come funziona

    Un gateway è un servizio che raccoglie i dati di una transazione e li trasferisce da un sito web (ma anche da un terminale o un device mobile) al processore di pagamento. Un modo sicuro, insomma, per mediare tra la banca e l'utente.

    Il funzionamento di questo sistema è piuttosto semplice e immediato e possiamo riassumerlo con questi passaggi:

    1. L'utente effettua un pagamento immettendo i propri dati (compreso il numero di carta di credito, la data di scadenza della carta e il codice CV2/CVV per confermare la transazione).
    2. Il denaro si muove. L'acquirer scelto dal proprietario del sito web o dall'esercente (merchant) accetta la transazione.
    3. Il circuito della carta riceve un messaggio dell'acquirer con la richiesta di pagamento.
    4. Il circuito trasmette la richiesta alla banca del titolare della carta.
    5. La banca verifica la disponibilità dei fondi del loro cliente e autorizza o nega il pagamento.
    6. Se la transazione è autorizzata, il circuito conferma l'operazione all'acquirer che invia una comunicazione all'esercente riguardo al pagamento effettuato.
    7. L'esercente o proprietario dell'e-commerce conferma il pagamento all'utente e procede con la preparazione della merce e la spedizione.

    Gateway di pagamento: la terminologia

    Per chiarire cos'è il gateway di pagamento online e il suo funzionamento abbiamo utilizzato una terminologia tecnica. Vediamo di definire meglio i termini utilizzati.

    Continua a leggere

13 risultati trovati (10 per pagina - 2 in totale)

1 2  
Ready Pro ecommerce